Tognetti Giannina – Still life

Studio per una natura morta.

70 Giannina Tognetti - Still Life

Popularity: 1% [?]

Comments (3)

 

  1. Antonino Tutolo scrive:

    Questa immagine mi suggerisce la dicotomia tra il razionale geometrico (nelle linee, nelle forme e nella monotonia del colore grigio metallico del vaso e del copricerchio per auto) e la solo apparente irrazionalità della natura (i rami contorti, i frutti e la variabilità dei colori della pianta).
    Anche nella più grande complessità e perfezione, il razionale geometrico si propaga sempre, per simmetria, specularità assiale o al massimo angolare (frattali), con evidente limitazione della vera libertà della fantasia.
    L’apparente irrazionalità della natura è invece razionale conseguenza di complessi ed infiniti, ma non indeterminati, elementi naturali ambientali.
    Per quanto geniali possano essere l’intelligenza e la creatività dell’uomo, la natura vince sempre, a mani basse, per adattabilità, autoprotezione, “fantasia” ed “invenzione”. La natura è più “geniale” e creativa e, fino ai nostri giorni, ma dispero per il futuro, è riuscita a rimediare anche ai danni della “creatività negativa” dell’uomo.
    Solo l’artista riesce a trovare vera originalità di pensiero e di creatività. Ma quando la raggiunge, egli è difficilmente compreso dai suoi simili, che non possono avere la stessa genialità creativa.
    L’artefatto (alone grigio) che contorna i rametti della pianta può essere valutato come difetto tecnico dell’immagine; oppure, dando credito all’autore, un elemento estetico atto a significare la crisi in cui l’uomo sta portando la natura.
    Più cervellotico di così!
    Antonino Tutolo

  2. Domenico Brizio scrive:

    Vedo due oggetti di cui uno individuo come metallico e l’altro di un metallo più ambiguo.
    Vedo un rametto di Rosa sp.? decontestualizzato dalla Natura e infilato nel vaso in posizione innaturale, smunta. Vedo uno stanco rametto di bacche sferiche (indovino: Lonicera sp.?) appoggiato alla base del vaso e in prospettiva coprente una geometria raggiata: atmosfera artificiosa confluente in una Natura morta. Ma io sono di parte: amo la Natura. Tecnicamente la fotografia è gradevole.
    Domenico Brizio

  3. Massimo Losacco scrive:

    Non voglio scrivere un capitolo sulla natura morta, visto che ognuno interpreta l’argomento a suo modo e gusto.
    Niente paroloni o interpretazioni di sorta, ma dirò solo che trovo gradevole l’accostamento di forme e colori.
    L’immagine è ben realizzata e quindi mi piace…..
    forse un pò troppo nero sul lato destro la penalizza leggermente. Un formato quadrato l’avrebbe bilanciata di più. Ma se l’autore l’ha voluta così, rispetto pienamente la sua visione delle cose.
    Massimo Losacco

Leave a Reply