Biglino Gloriano – Tramonto in Val Varaita

Questa foto è stata scattata nell’autunno 2007 dal colle di San Peyre mentre il tramonto avvolgeva le alpi cozie lasciando emergere come una penisola la parte est delle lobbie la luce e i colori caldi hanno contribuito nella composizione.

78 Gloriano Biglino Tramonto in val varaita

Popularity: 1% [?]

Comments (6)

 

  1. Una della prime cose che ti insegnano nei vari corsi di fotografia è di non mettere il taglio dell’orizzonte al centro anche se con alcune eccezzioni.
    Questa foto potrebbe esserlo difatti secondo me l’orizzonte a metà non spoetizza più di tanto.
    Ma sono sicura che se ce ne fosse stato un pò di meno, quindi un taglio ancora + schiacciato, sarebbe stato più poetico.
    Se poi ci vogliamo addentrare nella fiera dei se….Se ci fosse stata qualche nuvoletta strategica nel cielo questo avrebbe meritato un maggiore spazio nell’inquadratura e ne avrebbe sicuramente acquistato tutto il complesso dell’immagine.
    Riassumendo: il profilino della montagna è fondamentale ma resta un normale tramonto, nitido sì sopra la nebbia, ma non più di tanto affascinante.
    Donatella Tandelli

  2. Antonino Tutolo scrive:

    Il soggetto principale, le montagne, sono nel terzo basso. Per mettere l’orizzonte nel terzo avrebbe dovuto tagliare il cielo o la fila delle montagne che emergono dalle nuvole. Le regole vanno sempre interpretate in base al soggetto.
    Piuttosto è l’esposizione, o il trattamento in post, che hanno reso i colori troppo omogenei e senza sfumature, come se fossero stesi con un pennello.
    Ma l’effetto complessivo è gradevole.
    Antonino Tutolo

  3. Maurizio Tieghi scrive:

    Questa è una bella fotografia, perchè gli elementi al suo interno sono armoniosi, sia nella suddivisione geometrica degli spazi dei diversi elementi che la compongono, ritengo ottimo il suo prolungamento in orrizontale per interporre dello spazio tra le cime die monti ed il lato destro, sia per i toni dei colori.

    Pochi i commenti sintomo che le immagini piacevoli come questa non sono pane sui cui porre gli avidi incisivi dei critici.

    Maurizio Tieghi

  4. Domenico Brizio scrive:

    Tutto è sistemato su un orizzonte: sopra due colori per l’atmosfera al tramonto, sotto una cresta quasi strangolata della nebbia-nuvola risalente dal basso e fermatasi per pietà a circa 2600 m slm. La Cima delle Lobbie e la sua cresta sono un’appendice mediante la quale il ben più noto e massiccio Monviso va ad immergersi in Val Varaita: e qui si vede la cresta che si gettà giù scomparendo nella nebbia. Il formato: decisamente più interessante se l’autore avesse optato per un quadrato nascondendo a destra e a sinistra esattamente una larghezza di tanto quanto nel lato destro non contiene più cresta. Ma è un ‘se’ e non è una benedizione. Beh, il trattamento del dopo scatto è stato vivace.
    Domenico Brizio

  5. Trattamento dopo scatto…post-produzione…io non ci vedo niente di mistico…
    Magari la nebbia è stata tirata un pò su ma insomma ripeto…niente di mistico!!!
    Donatella Tandelli

  6. Luca Tedeschini scrive:

    Troppo cielo, o meglio troppo rosa, o meglio, ancora, troppo spazio nella foto lasciato ad un colore di cui, secnod me, ne sarebbe bastato la metà. interessante la montagna che sbuca dalle nebbie.. avrei preferito vederla più enfatizzata a discapito della parte arancione/rosa.
    L’effetto è, in effetti, gradevole, ma le immagini dei tramonti sono sempre immagini delicate perchè è facile cadere nel banale, nel già visto.. ci vuole sensibilità a scattarle ed altrettanta sensibilità a leggerle lasciando al solito fuori gli aggettivi quali “bello/brutto”
    Luca Tedeschini

Leave a Reply