Manetti Francesca – Follonica (GR) – Maceo Parker

Ho scattato questa fotografia al grande musicista Maceo Parker, durante un concerto al Teatro delle Rocce di Gavorrano.Guardando questa immagine sento ogni volta la forza, la potenza, la vitalità che questo artista trasmetteva dal palco.
(Canon Eos D60 – f/5.6 – tempo di scatto 1/15)


340 Manetti Francesca maceoparker

Popularity: 1% [?]

Comments (7)

 

  1. Ezio Turus scrive:

    non conosco la musica di Maceo Parker, ma amo svisceratamente qualunque tipo di musica, soprattutto live, come questa foto testimonia.
    in un banale luogo comune potrei dire che questa foto suona da sola, la trovo perfetta, perfetta nella scelta della posizione di maggior interesse (il lagame microfono-artista non è “banalmente” al centro, ma giustamenmte spostato, tanto da creare quella giusta tensione che una visione “attiva”, come un’ascolto “attivo” deve cercare); il viso è fisso, a reiterare l’importanza della parte vocale, ma le mani ballano, come presumo possa ballare il resto del pubblico. Sembra di percepire il ritmo, la tensione emotiva dalle goccie di sudore del capo.
    Purtroppo non sono un musicista, ma se lo fossi e dovessi esibirmi su un palco, mi piacerebbe sapere che sotto ho Francesca che riesce a farmi u ritratto come questo.
    I miei non affatto scontati comlimenti per questo scatto.

    p.s. magari, potresti proportlo a Maceo Parker. Secondo me ne sarebbe felice di vederlo

  2. franca catellani scrive:

    perfettamente d’accordo con Ezio non aggiungerei niente di piu’ niente di meno molto molto brava anche il colore dall’atmosfera calda , e il mosso delle mani che sottolineano
    il ritmo della musica bravissima

  3. Anch’io non conoscevo Maceo e sono andato a sentirmi qualcosa in rete. Quindi innanzitutto ringrazio Francesca per avermi trasmesso questa bella scoperta musicale :-)

    La fotografia, ben colta anche se imperfetta tecnicamente, contiene elementi che potrebbero essere meglio condotti ad una espressione visiva più importante della musicalità.
    Vorrei dire questo, più o meno:
    http://www.bortolozzo.net/temp/340mod.jpg

    Il colore dei polsini della camicia; una maggiore separazione della giacca; una incisione e contrasto più forti su volto; i bianchi più incisivi.

    Tutte cose che mi pare aumentino l’intensità sonora della fotografia. Detto questo, complimenti all’autrice per essere stata lì attenta a cogliere le relazioni sempre difficilissime tra sound e visione.

  4. Roberto D'Alesio scrive:

    Maceo Parker è il più grande sassofonista funky della storia. E’ stato lo storico sassofonista di James Brown, ma non ne viveva di luce riflessa bensì era la spalla indiscussa del grande cantante afro-americano. Poi assieme a Pee Wee Ellis (trombonista di J.B.)ebbe anche un grande successo da solista e consiglio a tutti di comprare il suo CD Live. Detto questo, siccome Maceo è una persona estremamente simpatica, che coinvolge il pubblico nei suoi concerti spesso scherzando e chiacchierando con loro, la serietà quasi sofferente dell’espressione del viso in questa foto non rispecchia affatto il personaggio.

  5. Maurizio Tieghi scrive:

    nella fotografia su questo blog non è possibile sentirne il suono di sottofondo, il grande Maceo spalla del mitico James Brown, in quella frazione di secondo ripreso dall’autore ha questa bel faccione sudato e triste. Non è un autoritratto ma una foto ben riuscita (applauso al battimani) di un suo concerto live. Personalmente avrei lavorato sui colori ma se quella era la luce è ok così.

  6. Domenico Brizio scrive:

    Il ritmo musicale espresso nel mosso fotografico: pare di sentirlo senza mai averlo ascoltato; poi l’espressione facciale del musicista pacatamente tesa nell’emissione vocale, con lo sguardo al pubblico… Una significativa fotografia che si distingue da tante riprese stereotipate fatte a musicisti su di un palco.

  7. Francesca scrive:

    Ringrazio tutti per i commenti, i complimenti e soprattutto per i consigli!
    La fotografia è nata e postata così, senza passare da photoshop o fotoritocchi…magari è vero che colori più incisivi avrebbero reso l’immagine ancora più interessante, ma non sono un’amante (ne un maestro!) di fotoritocco!!! ;)
    Grazie di nuovo (e se Ezio diventerà un musicista spero tanto mi inviti come fotografa ufficiale ai suoi concerti..eh eh eh)!!!

Leave a Reply