Banchi Susy – Doppio Gusto

In sintonia con lo sguardo giocoso dell’Autrice, si potrebbe definire questa immagine una splendida foto di… costume. Dove l’aggettivo, fuor di metafora, si riferisce alla felice sintesi narrativo-espressiva che trova composizione in questo prelievo di realtà.
Già ad un primo livello di lettura la foto porge infatti delle evidenze su un universo simbolico – dalla moda al linguaggio pubblicitario – attraverso cui si declina un aspetto della contemporaneità, e proprio attraverso quel linguaggio ammiccante, ci parla con gusto di una metaforica appetibilità assurta a modello sociale. L’efficacia della rappresentazione si giova di un misurato utilizzo del mosso, che insieme ad una linea trasversale all’inquadratura, conferiscono dinamismo e forza all’immagine.

Attilio Lauria


252 Susy Banchi

Popularity: 1% [?]

Comments (6)

 

  1. Domenico Brizio scrive:

    La stagione estiva e le sue spesso presunte occupazioni, un po’ stereotipate, lasciano segni evidenti anche sui sensori fotografici che vengono trasformati in ‘giocosi significati’. Non addentrandomi nel merito dell’opportunità offerta dalla fotografia per un commento ritenuto mediaticamente scontato, la resa fotografica del cartellone pubblicitario mi sembra corretta.

  2. Antonino Tutolo scrive:

    Condivido la presentazione di Attilio Lauria.
    Per fortuna la linea verticale non arriva in basso, altrimenti avrebbe diviso in due la foto.
    Per fortuna c’é la linea verticale, altrimenti “la linea in diagonale” avrebbe ammiccato al volgare.
    Complimenti all’autrice.

  3. La vidi a un concorso dove ero in giuria. Mi ispirò simpatia e freschezza. Confermo anche ora questa sensazione a distanza di un paio d’anni

  4. ciapet golosi mi verrebbe da dire….
    o no?

  5. Francesca scrive:

    non c’è altro da dire se non che la Susy ha avuto un ottimo colpo d’occhio ed una grande prontezza di scatto… e poi c’è chi dice che al mare le foto non si riesce a farle…

  6. Pino scrive:

    Foto che laddove sia stata ripresa “al volo” ci può ricondurre ad una street photography acuta, sincera e piacevolmente allusiva. Il fatto che l’Autore sia una donna ci libera dal pensiero di stereotipati luoghi comuni. Eppure potrebbe essere stata “preparata” in ripresa e, sicuramente, pesantemente post-prodotta ma ciò non ne svilisce la freschezza e la simpatica correlazione tra gli elementi presenti in una scena che può apparire nel quotidiano di una vacanza al mare. A dispetto del “serioso” bianconero, i simboli contenuti nell’immagine ci conducono direttamente all’agognata e colorata spensieratezza delle ferie estive.

Leave a Reply