Caridi Alfredo – Genova – Gli indifferenti

L’indifferenza spesso è un attegiamento per nascondere pensieri e travagli interiori.

341 Caridi Alfredo Indifferenti

Popularity: 1% [?]

Comments (3)

 

  1. Paolo Mangoni scrive:

    Molto simpatica.
    Credo che un taglio orizzontale avrebbe permesso di inquadrare a pieno anche il passante creando anche un altro soggetto. L’insieme avrebbe avuto maggio presa emotiva

  2. franca catellani scrive:

    Specchio segreto: vi ricordate ? Nanni Loy Ispirandosi al fortunatissimo format americano Candid Camera, ovvero filmare persone della strada a loro insaputa, . La trasmissione diventava una spietata lente di ingrandimento dell’alienazione sociale che nella civiltà neo industriale di quegli anni iniziava a diffondersi in Italia.
    questa specifica immagine si rappresenta bene l’indifferenza dei passanti , la ragazza in vetrina, non attrae, e nemmeno la scritta ” MERAVIGLIOSA ” vi leggo anche una sottile ironia con la scritta in basso : Nuova Collezione Uomo invernale ! e ti spiaccicano una ragazza con aria da segretaria ahahahahah mi piace

  3. Fabrizio P. scrive:

    Ciao Alfredo, un’immagine di street che mi piace per come l’hai inquadrata (non sono d’accordo con Mangoni che otterrebbe una “classica” immagine anch’essa correttamente inquadrata dove da’ movimento). Infatti ai colto due aspetti dell’essere umano agli antipodi (come la posizione nell’immagine) l’indifferenza (l’uomo che sta entrando in scena sulla sinistra con sguardo diritto e dalla posizione delle braccia atipiche, almeno per me, di chi cammina, quasi da postura militaresca, quindi da atteggiamento rigoroso), e la curiosita’ (l’uomo all’estrema destra, non parlo politicamente, che con la postura di chi osserva,di chi e’ incuriosito o meglio di chi ha piacere a stare li’ a guardarsi determinate immagini di cui un bel lato “b”,come anche la postura del manichino che porta all’indifferente di cio’ che succede intorno). Un frammento di una caratteristica umana e con uno “sguardo” al voyerismo maschile.
    Direi un’ottima inquadratura,per me, perche’ fissa,ferma lo sguardo sull’atteggiamento (forse il formato quadrato era giusto) impreziosita’ da un bel colpo d’occhio che fa intravedere anche dell’ironia come ha ben osservato Catellani…Complimenti
    Fabrizio P.

Leave a Reply