Caporaletti Maurizio – Recanati (MC) – Portorecanati

Una panoramica di P.Recanati sotto la neve

359 Caporaletti Maurizio Portorecanati

Popularity: 1% [?]

Comments (5)

 

  1. bella panoramica ma su alcuni bordi delle case sullo sfondo hai curato poco la post.ùuna volta sistemata è ancora meglio!
    toglierei ancora un pò di cielo sopra che non ha motivo di esistere cosi com’è, ruba attenzione all’occhio senza motivo.

  2. Mauro Marchetti scrive:

    Sono daccordo con Donatella, dovresti curare molto meglio l’elaborazione post scatto.
    M.

  3. Gianluca Donati scrive:

    È un tipico problema dovuto al “tone mapping”. Quando si realizza una foto in HDR o “simil HDR”, questi difetti sono assai frequenti. Non è solo un problema di “effetto bordatura”, ma anche di bianchi “velati”. Il tone mapping scurisce i toni alti e schiarisce i toni bassi, li comprime verso una “media”. Occorre tempo, cura, esperienza per saper dosare nel modo giusto “l’effetto”. I pali che si vedono sullo sfondo a destra, sarebbe meglio eliminarli in quanto antiestetici, purché si faccia attenzione, perché durante la procedura di eliminazione di disturbi è facile “pasticciare l’immagine” (artefatti digitali) e in tal caso è meglio lasciare perdere. Gli eventuali disturbi (in questo caso i pali) vanno comunque eliminati prima di applicare il tone mapping, altrimenti il pasticcio digitale è inevitabile e irreversibile.

  4. Francesca scrive:

    Il taglio e la composizione dell’immagine mi piacciono. Non mi piace questa post produzione esasperata (a mio avviso), al punto che ho riconosciuto quel bianco come neve solo grazie all’indicazione dell’autore… non riuscivo a capire cosa fosse: sassi? schiuma, magari come traccia e denuncia di inquinamento? poi non riuscendo ad indentificarlo, ho letto in giro.

  5. M.Annunziata scrive:

    Avevo preso quella sfera blu in alto a dx per l’occhio di un alligatore. Poi l’impressione di un’immagine tipo Mariner o Viking dalle profondità dello spazio siderale. Possibile mai una foto così, dove è difficile trovare la rotta, in tutti i sensi?
    Saluti

Leave a Reply