Massimiliano Meloni – Roma – Bolle

431 Massimiliano Meloni Bolle

Popularity: 1% [?]

Comments (5)

 

  1. Enrico Maddalena scrive:

    Nella foto, che presenta una vignettatura (evidentemente voluta) ai bordi, compaiono due elementi giustapposti:

    - dei ragazzi resi anonimi (poiché ne sono inquadrate solo le gambe) che si dirigono in gruppo verso una meta che non conosciamo.

    - delle bolle prodotte da non si sa chi e che potrebbero anche essere state aggiunte dall’autore.

    Due elementi slegati fra loro ed uniti solo dall’intenzione creativa del fotografo.
    Per dire cosa?

    L’immagine è un terreno fertile per ogni tipo di integrazione psicologica:

    Una semplice ricerca grafica? La escluderei vista la pregnanza del significato di quei piedi che procedono sicuri e che sono il vero racconto.

    Le bolle aggiungono un significato simbolico? Forse. Le bolle di sapone sono il simbolo dell’infanzia e del gioco, della spensieratezza.

    Consiglio all’autore di attendere altri commenti e poi di rivelarci la sua intenzione espressiva e comunicativa.
    Un saluto
    Enrico

  2. Antonino Tutolo scrive:

    L’analisi di Enrico Maddalena è esemplare.

    Oltre al significato di letizia e spensieratezza giovanile, leggo anche la volontà di alleggerimento di una foto stilisticamente classica.
    I toni sono cupi, contrastati; i soggetti sono parziali, quindi iconici della gioventù); il rapido gradiente di annerimento che forma la cornice, rende l’idea di antico, di secolo XIX, quando questi effetti erano inevitabili, non cercati.
    Le bolle sembrano sdrammatizzare questa atmosfera; forse a rappresentare una letizia giovanile che attraversa, universale e costante, lo spazio tempo.

  3. Marco Furio Perini scrive:

    Bolle evanescenti, come i sogni e le trepidazioni della giovinezza. Una generazione tra l’altro che non invidio davvero. Hanno sì la gioventù, gran bella cosa, ma il fututo è oscuro come lo sono i bordi dell’immagine. Mi piace, anche per l’ambientazione che suggerisce. Ciao

  4. Massimiliano Meloni scrive:

    Enrico scrive: “Le bolle di sapone sono il simbolo dell’infanzia e del gioco, della spensieratezza.”
    Ma poi si cresce e ci si allontana da tutto questo…verso l’adolescenza, la maturità…

  5. Antonino Tutolo scrive:

    Ogni generazione ha i suoi problemi.
    Non dimentichiamo che le due precedenti generazioni hanno vissuto gli orrori e le incertezza della guerra o la povertà post bellica; entrambe hanno sofferto un’educazione quasi sempre repressiva ed anche discriminatoria nei confronti del sesso femminile. Non non si parlava di look, e di status symbol. La fame ed i sacrifici erano presenti ogni giorno.

    Ma nella povertà e nei pregiudizi sociali, esse avevano almeno la speranza del futuro, della ricostruzione, della società da cambiare.
    Quello che manca ai giovani d’oggi sono gli ideali e le illusioni che da essi derivano.
    I giovani, da sempre, vivono di ideali.
    Ma la generazione presente è figlia dell’effimero benessere passato; è sconsolata dalle incertezze, vinta dalla pigrizia. dal qualunquismo e dal consumismo del presente.

    Ci vorrebbe qualcuno che desse loro speranze e coraggio, prima ancora che realtà.

Leave a Reply