Chiara Baragatti – Follonica (GR) – The movement in Rome

439 Chiara Baragatti the movement in rome

Il movimento urbano, di notte, nella città di Roma

Popularity: 1% [?]

Comments (6)

 

  1. Maurizio Tieghi scrive:

    i titoli andrebbero omessi onde evitare fraintendimenti, si mette solo il luogo dello scatto e basta.
    a mio parere in questa interessante fotografia notturna non mi trova concorde nella didascalia, tutto quello che dovrebbero avere movimento, le auto (mobili) sembrano ferme ad eccezione del bus. Tutto quello che dovrebbe essere fermo, strade ed arredi urbani, si muove insieme al fotografo.

  2. Antonino Tutolo scrive:

    Sto cercando un trattato, una autorevole regola scritta, una convenzione riconosciuta, che vietino l’uso dei titoli.
    Non l’ho trovata.

    Di questa foto mi piace l’uso estetico-compositivo delle strisce in primo piano.

  3. Domenico Brizio scrive:

    @ Antonino :”Sto cercando un trattato, una autorevole regola scritta, una convenzione riconosciuta, che vietino l’uso dei titoli.”

    Perchè? Allora escludiamo anche la parola e ‘commentiamo’ una foto con una foto, e la cosa potrebbe rivelarsi molto creativa… l’ho già proposto al curatore del blog, ma è ancora un’idea troppo rivoluzionaria. Ci arriverà la storia.. pensate che ora avviene già in embrioine una siffatta comunicazione attraverso l’utilizzo di un telefono cellulare…

  4. Amoruso Pasquale scrive:

    Un Panning notturno , un idea non male, avrei tolto aria sopra la foto (quella zona di buio non racconta nulla) e l’avrei data sotto per evidenziare quella strisce, il bianco delle strisce che sembra rossiccio bilanciandolo e contrastandolo ulteriormente avrebbe dato tridimensionalità all’immagine! IMHO !

  5. Antonino Tutolo scrive:

    @Domenico
    Possiamo anche eliminare la parola ed esprimerci a gesti, come i sordi.

    Milioni di fotografi usano il titolo. Questo blog prevede il titolo ed un commento (il cui campo deve essere necessariamnte riempito almeno da un carattere).
    A qualcuno la cosa disturba.
    Che senso ha (e con quale diritto esclusivo e determinante) è possibile vietare l’uso del titolo ed in base a quale logica razionale, fondata, condivisa, significativa, mentre l’arte moderna è ancora più multimediale del solo accompagnamento del titolo, e quindi “parla” in senso contrario?

  6. Francesca scrive:

    tornando alla foto di Chiara:
    concordo con Pasquale, troppo cielo notturno inutile, mentre le strisce sarebbero state più consone al contesto.
    Il movimento urbano io lo vedo, le auto sono mobili grazie al panning (movimento) che non le ha bloccate completamente ed in più “si muove” anche la città (urbano).
    Un buon lavoro, secondo me.

Leave a Reply