Ambra Menichini – Terni – Le donne non si toccano neanche con un fiore

448 Ambra Menichini donne fiore 1

Sportello stalking

Popularity: 1% [?]

Comments (7)

 

  1. Antonino Tutolo scrive:

    Condivido l’idea ma ho qualche perplessità, dal punto di vista estetico, per quel braccio che si alza verticale, centrale e statico, come uscisse minaccioso da una tomba.
    Non riesco a distogliere l’occhio da esso.

  2. Fabio Panzavolta scrive:

    La sensazione che mi trasmette non e espressamente quella di una donna che possa subire o aver subito una qualsiasi violenza, semmai quella di una pressione fisica( o psicologica) oppure fatica ad uscire dai problemi della quodidianetà. l’idea è buona così proposta non rispecchia pienamente il titolo.

    Fabio Panzavolta

  3. Maurizio Tieghi scrive:

    molto interessante il proteggersi con il porta fogli formato A3 di una fotocopiatrice. è un segno dei tempi. un poco meno il viraggio fotografico color seppia che tutto invecchia ad esclusione dei fogli bianchi, immacolati, vergini. performance di artista che può suggerire molte congetture ma è sicuramente forte e condivisibile il messaggio in primo piano.
    Sicuramente la resa fotografica delle porzioni di donna che sì intravedono sono discutibili e perfettibili, il braccio che tiene con forza il vassoio mi sembra di altra persona, la donna tende a morderlo con forza perché non vuole essere fotocopiata nello stereotipo dell’immagine donna-oggetto.

  4. franca catellani scrive:

    Il taglio stretto soffocante rende statica l’immagine quadrata
    ,la scatola sulla schiena come sottomissione ,ma forse anche come protezione ,il corpo nudo sottolinea la fragilità- ci rende deboli psicologicamente!

    Il viraggio del colore seppia mi piace , segno del tempo ,il passato che non è cambiato come dire prima di me mia nonna ,poi mia madre ora io !!

    La scritta sul cartello è palese ! Ma davvero la donna contemporanea è fragile come un cristallo ?

  5. ambra menichini scrive:

    ringrazio tutti coloro che sono intervenuti

    volevo rendere noto che per mia dimenticanza è stato omesso che la foto è una di due pensata per una campagna di informazione sul problema dello stalking

    ————–

    Sportello stalking
    Agire di fronte allo stalking (atti persecutori)

    Ricorda che sono considerati atti persecutori intesi come molestie e/o minacce ripetute, tali da turbare le tue normali condizioni di vita e metterti in uno stato di insicurezza e di timori per te stessa, i seguenti comportamenti:

    - Telefonate e/o sms di minacce e insulti
    - Comportamenti ossessivi per attenzioni non richieste
    - Appostamenti fuori dal luogo di lavoro o sotto casa
    - Danneggiamenti intenzionali a cose di tua proprietà (la macchina, la cassetta della posta, la porta di casa ecc.)
    - Minacce a persone unite a te da un legame affettivo

    sono state approvate le norme che riconoscono come reato i comportamenti descritti, meglio conosciuti con il termine inglese di “stalking”.
    Per la prima volta è possibile ottenere una forma di tutela solo presentandosi ad un organo di Polizia Giudiziaria (Polizia di Stato o Carabinieri) e raccontando quanto succede:
    la persona molestatrice sarà chiamata ed “ammonita” senza che per questo si instauri un procedimento penale. Infatti non è assolutamente necessario presentare querela o denuncia da parte della vittima.

    http://www.telefonorosa.it

    grazie a tutti

  6. Fabrizio P. scrive:

    Guardando l’immagine mi arriva tutt’altro che il senso del titolo. L’idea di affiancare la scritta “fragile” all’entita’ femminile e’ buona, come lo e’ mettere la femminilita’ contenuta in un involucro come un senso di protezione e fin qui potrebbe essere compatibile con il titolo, ma cio’ che stride molto e’ l’atteggiamento, l’espressione della persona e quella pressione del coperchio (sopratutto la tensione del braccio che tiene il coperchio) che mi avvicina di piu’ all’idea di una persona in tensione che non vuol dire necessariamente essere stata “toccata”, ma puo’ dire anche di una pressione psicologica. Ciao
    Fabrizio P.

  7. si è carina l’idea ma subito dopo aver letto il primo commento non posso far altro che esser d’accordo su quel braccio che è come uscisse da una tomba( che espressione azzeccata!)
    quel mezzo tatuaggio che si vede e non si vede infastidisce…mettiamo che fosse stata una farfalla…avrebbe reso molto allo scopo e sarebbe stato da includere !

Leave a Reply