Francesca Manetti – Follonica (GR) – Kattrinn

466 Francesca Manetti Kattrinn

Kattrinn ha 18 anni, per il suo compleanno si è fatta regalare un po’ di scatti fotografici, questo è uno dei ritratti che le ho fatto, sfruttando a pieno la luce naturale del mio studio inventato in casa

Popularity: 1% [?]

Comments (18)

 

  1. Marco Furio Perini scrive:

    Non sono un esperto di ritrattistica, quindi il mio parere è modestissimo e soprattutto opinabilissimo. Mi par di percepire qualche zona di lieve sovraesposizione, in particolare sulla parte destra del viso. Il taglio non mi dispiace, anche se avrei preferito un po’ più di spazio a destra dell’immagine, non molto, quanto bastava per includere la caduta della chioma fino al fondo.
    Sulla giovane bellezza di Kattrinn ovviamente non si discute…
    Ciao.

  2. Ciao Marco,
    hai ragione, in effetti la parte illuminata è un po’ troppo chiara. Il taglio stretto invece è stato scelto per portare l’attenzione subito sul volto senza lasciare spazio all’occhio di vagare nell’immagine.
    E lei…eh si, è proprio bella!
    ;)

  3. Mauro Marchetti scrive:

    Per essere una fotografia scattata con mezzi improvvisati il risultato mi sembra più che buono.
    Poi c’è da dire una cosina che spero non causi troppo scompiglio:
    “Una donna fotografata da una donna ha sempre un aspetto migliore”.
    Ahiahiahi …. l’ho detto!
    Un saluto, Mauro

  4. :)

    non so se la tua affermazione sia vera o meno, Mauro, ma sicuramente essendo questa fotografia scattata al nostro quarto incontro, sicuramente si era creata una certa sintonia tra fotografa e modella!
    Per i mezzi improvvisati… ecco lo “studio” allestito:
    - luce principale da sin: finestra
    - luce secondaria molto leggera da dx: abatjour
    - sfondo: lenzuolo nero attaccato con scotch da pacchi all’armadio
    oh… qui siamo sul troppo professionale!
    Ah ah ah…

  5. Mauro Marchetti scrive:

    Non stavo scherzando, davvero.
    Certo pero’ che con tutti quei mezzi tecnici sarebbe stato anche per me un gioco da ragazzi ;-)
    Mauro

  6. Maurizio Tieghi scrive:

    il ritratto è quasi sempre un rebus su quanto mostrare e quanto lasciar immaginare. questo a mio parere sembra un enigma senza soluzione, per alcuni aspetti si mostra troppo (spalla – braccia) e poco (busto). anche la luce rende evidente questo conflitto, troppo da una parte e poca dall’altra. ma in fondo è una bella mfotografia ben fatta da una bella donna ad una bella donna

  7. Antonino Tutolo scrive:

    L’uso di più sorgenti di luce o pannelli riflettenti, ombrelli, ecc., serve ad eliminare o contenere le zone d’ombra, prive di dettaglio, e quindi a ridurre il contrasto tra le varie zone.
    In questa foto, nonostante gli accorgimenti presi, per quanto semplici ed economici, tutto questo non avviene; il soggetto presenta zone molto sovraesposte, soprattutto sul viso della modella.
    Sarebbe bastato un pannello riflettente la luce della finestra (polistirolo, lenzuolo bianco) per diminuire il contrasto di luminosità, utilizzando 100 ISO, con un tempo più breve di 1/60 ed un diaframma non necessariamente uguale a 5,6.

  8. giovanni firmani scrive:

    inquadratura ok, gestione della luce da migliorare (ombre sul viso e zone troppo chiare). Avrei giocato molto sul verticale capelli-spalla con un taglio drastico dell parte alta della testa (ma sarebbe un’altra foto e mi rendo conto dell’odiosità di simili consigli)

  9. Invece tutti i consigli sono utili.
    Non più per questa fotografia, ma lo saranno per i prossimi lavori!
    Ringrazio molto per i suggerimenti che mi avete dato, utilissimi e sempre preziosi!
    Francy

  10. roberto zuccala scrive:

    Fai attenzione ai consigli, succede infatti che nel darli ci mettiamo non solo la nostra esperienza, ma anche il nostro gusto e quindi suggeriamo di fare una foto come piace a noi e non come piace a te o a lei. Io, per esempio, pur riconoscendo il troppo candore sulla parte sinistra del viso avrei fatto uno scatto senza nemmeno una luce di schiarita a destra, ne pannelli riflettenti o altro. Se metà di quel viso fosse venuto nero, bè a me sarebbe piaciuto. Vedi come siamo diversi tra noi ??

  11. Antonino Tutolo scrive:

    Condivido Roberto.
    I consigli fanno vedere le cose da un diverso punto di vista; aiutano a migliorare il proprio linguaggio espressivo, affinandolo.
    Col tempo si acquisisce maggiore consapevolezza del mezzo e di se stessi. Ma i consigli servono ancora; al limite non si prendono in considerazione.

  12. Francesca scrive:

    Verissimo Roberto, infatti in questa foto http://www.flickr.com/photos/lafrancy/2981631620/in/set-72157619593561132
    molti mi hanno criticato le ombre ed il “piedone” causato dal grandangolo, ma a me (e pure alla modella) piace così!

    Cmq i consigli fanno si che la prossima volta magari possa fare la stessa foto in più modi, così da vedere il risultato migliore :)

  13. eh che bello essere cosi giovani…!
    brava x la luce finestra cosi si fa!!!
    se poi uso un pannello riflettente dall’altro lato( che chissà forse hai usato o forse hai schiarito con fotosciop) è anche meglio!

  14. allora la foto in sotume di katrina che a te e che alla modella piaccia cosi è un affare che la foto sia tecnicamente es esteticamente buona è un altra cosa.
    Se come qualcuno ti ha suggerito il viso della ragazza fosse stato girato vero la luce sarebbe stato esteticamente e fotograficamente migliore. se avessi grandangolato meno anche se se se …magari facendo tesoro dei nostri suggerimenti le prossime le farai meglio.

  15. sicuramente, Donatella, ma a volte la tecnica “appiattisce” l’estro (che non so se io ho!) e rende tante foto belle, bellissime ma un po’ tutte uguali!
    non concordi con me?

  16. si son d’accordo ma se hai la tecnica puoi anche metterla da parte u dedicarti all’estro con estro. seinvece vuoi fare cose estrose ma senza tecnica rischi di fare dei minestroni…..

  17. Antonino Tutolo scrive:

    Ci sono fotografi che riescono ad ottenere opere significative anche con poca tecnica, altri che con tutta la tecnica fanno solo pastrocchi.
    L’importante è essere consapevoli di quello che si sa e si fa.
    La fotografia amatoriale da molta importanza ai significati, alle idee, alla creatività, meno alla tecnica. Ovviamente se ci sono entrambe è meglio

  18. Francesca scrive:

    Donatella, è vero, e non voglio giustificare la mancanza di tecnica con l’estro, ma non sempre la tecnica è indispensabile, come dice anche Antonino!

    In fondo, cambiando genere artistico, i Sex Pistols non sapevano suonare ma hanno inventato il punk!

Leave a Reply