Erasmo Perani – Casnigo (BG) – Segni di vita

Fotografia di proprietà di Erasmo Perani

Nessuna elaborazione grafica, a parte un piccolo viraggio del colore che io chiamo “acid action”
Io realizzo i miei scatti anche con questa tecnica che chiamo “striscio”

Popularity: 1% [?]

Comments (6)

 

  1. Antonino Tutolo scrive:

    E’ una tecnica che si chiama (da sempre) mosso intenzionale.
    Il viraggio è anch’esso un’elaborazione.

  2. Fabio Panzavolta scrive:

    A me piace molto è un modo per avvicinare fotografia e pittura mi ricorda tanto la cara polaroid sx-70
    Complimenti
    Fabio Panzavolta

  3. Maurizio Tieghi scrive:

    più della fotografia mi prende lo scritto dell’autore, forse perché ritenevo la famosa pellicola istantanea “cara” nel senso di costosa e nulla più. usa la tecnica dello striscio ed un viraggino acido digitale. è una scelta, un modo per esprimere tramite la fotografia sensazioni di tipo pittorico. forse valeva la pena di fare dei quadri invece che delle foto, anche se questa è interessante a suo modo, per il semplice fatto che è più facile poi venderli.

  4. Antonino Tutolo scrive:

    Ma anche questa è fotografia, Maurizio.

    Molti autori hanno usato questa tecnica in analogico.
    Il “viraggino acido” era una questione di regolazione della filtratura della testa colore.

  5. roberto zuccala scrive:

    Capisco le intenzioni dell’autore, però debbo ammettere che questa foto non mi procura emozioni e lo striscio, o il mosso intenzionale, in questa situazione mi sembra inutile, io non sento il raffronto con la pittura.
    rolà

  6. acid action… ovvero quella cosa che si faceva con la vecchia pellicola…. quando sviluppavi come negativo una dia o viceversa…come si chiama sta tecnica…che ormai c’ho un età e non mi ricordo!!!
    striscio…
    da chi, dal ginecologo?
    neanche questa è una novità! tipo 1/15 sposti la macchina in verticale e via di striscio rende bene nei boschi si, prova!

Leave a Reply