Thomas Ortolan – Casale sul Sile (TV) – Alice

498 Thomas Ortolan Alice

Foto tratta dal portfolio “Alice, Che Meraviglia” presente nel mio sito web.

L’intento del progetto è rappresentare la storia di una ragazza che sogna un mondo visto nelle riviste, visto nella televisione, ma che una volta scoperto non è poi così bello come sembra; così faccio uso dei personaggi di Alice nel paese delle meraviglie per raccontare una storia diversa, una storia che catapulta la protagonista in un mondo nuovo, sconvolgente, surreale, ma che va al di là delle sue stesse aspettative.

Ovviamente l’immagine non ha la pretesa di raccontare tutto ciò, poiché è la prima dell’intero portfolio.

Popularity: 1% [?]

Comments (9)

 

  1. strano…nessun commento…! già mi intrippa guarda, molto attuale, moderno consumistico. mi linki il portfolio?

  2. Maurizio Tieghi scrive:

    attuale perché moderno consumistico? ricordo le stesse tematiche a partire dagli anni sessanta, nate ovviamente nel paese consumista per eccellenza, gli u.s.a, che ha trasformato anche l’arte moderna in un consumo di massa, sdoganando anche la fotografia con opere molto simili a questa in visione. personalmente la trovo una fotografia troppo furbetta che strizza l’occhio alla moda di fare portfolio con tematiche parasociali. ma se poi incontrano il gusto di altri è giusto che sia così.

  3. Fabrizio P. scrive:

    Vista come singola immagine direi che sono d’accordo con Maurizio, poi pero’ si fanno sempre i conti non tanto con il contenuto, ma con la tecnica, con l’estetica e la visibilita’ ( oggi leggiamo, giudichiamo ancora cosi’) e questa immagine attira per i suoi elementi e per la tonalita’ accattivante. Bisognerebbe vedere il portfolio per comprenderne il messaggio nella sua costruzione e totalita’ e se vogliamo anche per la sua creativita’ che se pur un lavoro dall’idea non originale con la tecnica e i programmi messi a disposizione dovrebbe generare nuove creativita’, nuiove visioni.Ciao
    Fabrizio P.

  4. Thomas Ortolan scrive:

    Ciao,
    vi ringrazio per i commenti e vi giro il link del portfolio:
    http://www.thomasortolan.it/Portfoli/Alice/Alice.html

    Effettivamente le mie foto hanno sempre uno sfondo fashion, poiché mi piace, poiché uso gli abiti per vestire i personaggi e per calarli in qualche modo nella loro parte, ma al contempo per lasciarli in una sorta di limbo fiabesco… poi non basta solo quello ma evidentemente devono essere convinti di recitare la loro “parte”. Se volete sono disponibile ad un confronto anche sul portfolio, sarà un piacere. Grazie ancora, Thomas

  5. maurizio io giovincella sono neglio anni 70 mica c’ero e scarseggioa cultura fotografica per cui x me è attuale. di foto furbette ce n’è di molto ma molto peggiori

  6. ma a me m piac abbastanza…quel coniglietto fa molto it di stephen king!!! forse ci sono alcune rieptizioni che non è che stonano ma forse qualcosa di può togliere,
    la colorazione che hai dato mi piace molto cosi come anche la resa tecnica

  7. Domenico Brizio scrive:

    Più che una fotografia.. un’operazione fotografica.
    Questione di gusti non discutibili: preferisco allora il bosco senza l’introduzione di forme alloctone e aliene.
    E preferisco un bosco che mi parla ad un bosco-location.
    Questione di gusti, non giudizio che non ho.

  8. Thomas Ortolan scrive:

    Ciao Domenico,
    per mia ignoranza non riesco a comprendere perfettamente il significato del tuo commento… Mi potresti spiegare meglio? Grazie, Thomas

  9. Domenico Brizio scrive:

    Ho espresso solo una preferenza: vedere il bosco senza i materiali ivi condotti e fotografati. Niente di fondamentale. Nella mia personale lista di ‘cose importanti’ il mondo naturale viene prima: se trovassi un bosco così allontanerei le cose aliene e fotograferei. Ma c’è ragione anche che un’altra persona faccia l’operazione opposta inseguendo un significato. Semplicemente.

Leave a Reply