Roberto Zuccalà – Roma – Follia Pura

500 Roberto Zuccalà - Follia Pura

Una visitatrice ad una mostra d’arte moderna, un ambiente particolare, allucinante ma affascinante.

Popularity: 1% [?]

Comments (5)

 

  1. Antonino Tutolo scrive:

    Condivido il pensiero di Roberto Zuccala’: “un ambiente particolare, allucinante ma affascinante.”
    E mi complimento con lui che, nonostante i traguardi già raggiunti, si presta ancora ai nostri giudizi, anche quelli folcloristici.

    Il fine dell’arte moderna è anche sbalordire, incuriosire e perfino sconvolgere).

    Invece il fine dell’arte di chi ancora copia la fotografia classica, con gli stessi schemi e gli stessi temi stabiliti nell ’800, e prevedo anche in futuro, è evidentemente quello di far sentire bravo chi non ha fantasia e creatività.

    La fotografia di Fontana esce dagli schemi strutturati in 150 anni.
    Magari, fra altri 150 anni, i “conservatori” capiranno Fontana e lo copieranno; come ora continuano a copiare Bresson.
    Per il momento …l’uva è ancora acerba; non vale la pena coglierla.

  2. Marco Tambara scrive:

    Interessante.
    Un’opera d’arte che fa da sfondo perfetto per una foto in bianco e nero.

  3. Pasquale scrive:

    Interessante opera, migliaia di quadrati compreso lo sguardo della visitatrice , tutti attratti da quei due buchi neri………..

  4. giovanni firmani scrive:

    colgo la piacevole allucinazione offerta dal ripetersi incessante dei due opposti ingabbiati in piccolissime figure geometriche: il bianco e il nero

  5. Domenico Brizio scrive:

    E’ un po’ un dilemma: quando si fotografa arte… la prevalenza all’arte concede spazio alla fotografia? La novità è ‘introdotta’ dal fotografo in associazione all’arte: quel che ne scaturisce è una fotografia con sfondo artistico. Difficile. In questo caso cerco nella figura umana un appiglio e immagino che no ci sia. Lo sfondo avrebbe la stessa intensità?

Leave a Reply