Guido Pucciarelli – Massa – Il trabucco

560 Guido Pucciarelli Mare d'inverno
Trabucco tra le onde a Bocca d’Arno.

Popularity: 1% [?]

Comments (2)

 

  1. Enrico Maddalena scrive:

    Il tenente che al corso ufficiali ci faceva lezione di “Regolamento militare” esordì dicendo: “Ragazzi, ricordate che il regolamento serve a chi non si sa regolare”.

    Discutibile in campo militare e civile, è sacrosanto in campo artistico. Qui la regola dei terzi è visibilmente violata (e meno male), con l’orizzonte al centro del quadro ed il trabucco non su uno dei quattro punti nodali.
    Il trabucco doveva essere, come è, al centro dell’immagine, a metà fra cielo e mare, sferzato dal vento e dalle onde, quasi inghiottito da esse. Splendide le cromie.
    Chissà perchè viene da dire: “Sembra un quadro” e quando si osserva un quadro ben fatto vien da dire: “Sembra una fotografia?”.
    Qualcuno potrebbe obiettare che la fotografia pittorialista è superata da tempo. Io obietterei su quel “superata” perchè ritengo che ciascuno ha il diritto ed il dovere di fotografare secondo il proprio sentire e nessuno è obbligato a farlo seguendo per forza le ultime mode e correnti. La fotografia è libertà e questa immagine dimostra gusto e padronanza tecnica.

  2. franca catellani scrive:

    ma che bel trabucco !!!! una immagine dai colori come una pittura mi ricorda i quadri dei pittori romantici dove la natura la fa da padrona .Corot -Turner
    il trabucco li al centro che non si muove resiste al mare dalle alte creste spruzzi delicati soffusi . delicata e lieve luce giallognola rende davvero come una pittura .
    una visione di paesaggio vissuta e sentita dall’autore che è riuscito a trasmettere pure a me complimenti

Leave a Reply