Gaetano Gianzi – Corigliano Calabro (CS) – … da Passione Italia

582 Gaetano Gianzi ...da passione italia

Popularity: 1% [?]

Comments (4)

 

  1. Enrico Maddalena scrive:

    Gli elementi del racconto ci sono tutti: la rete, il pescatore, la barca, il mare.
    Il focus è il pescatore:

    - è al centro dell’immagine
    - il rosso della camicia è una forte nota cromatica
    - guidano l’occhio su di lui il triangolo della rete da pesca ed i due triangoli in cui da questa risulta divisa la spiagggia.
    - la figura umana ha sempre un forte peso strutturale.

    La fascia di azzurro intenso del mare divide a metà il quadro e separa il cielo dalla terra. Su di essa poggiano i due elementi solidi, tridimensionali e cromaticamente vivaci dell’uomo e della barca.
    La fatica del lavoro riprenderà in altri momenti; per ora il tempo si è fermato e domina la pace e la serenità.

  2. Domenico Brizio scrive:

    Anche se il mio sguardo ha debuttato seguendo il triangolo, scavalcando i galleggianti, incontrando la figura umana… è poi saltato alla barca e l’ha sentita come soggetto attrattore. Mi son chiesto: dunque?

    - l’orizzonte marino sostiene al meglio la barca e di meno la figura umana; la barca attira una attenzione maggiore per dimensione, posizione, e contrasto.
    - la figura umana per continuità cromatica, non di tinta, sembra il completamento del ‘triangolo’ offerto dalla rete.
    - l’insieme testa umana-spalle attraversato dall’orizzonte del mare è depotenziato del suo valore-peso strutturale.

  3. maurizio tieghi scrive:

    è una foto squilibrata e manca pertanto d’armonia nella suddivisione delle figure geometriche ben definite al suo interno. il fotografo ha preferito centrare l’attenzione sulla rete e sul pescatore non valutando l’importanza degli altri elementi, credo che se fossi stato al suo posto anch’io non avrei certamente pensato di spostare la barca perché troppo pesante, forse si poteva spostare lui e la sua macchina fotografica per scegliere un’inquadratura diversa per equilibrare i soggetti presenti ed armonizzarli con le line sullo sfondo. Ma forse considerando la destinazione della foto a Passione Italia è stata fatta con vera passione per mostrare quell’umanità raramente fatta vedere dai media, solo i fotoamatori per esempio trovano i rari pescatori che ancora usano le reti, allo stesso modo dei pochi pastori con le pecore. Quindi esistono più Italie ed italiani da mostrare, la fotografia amatoriale è sempre nostalgica, questa è l’ennesima riprova.

  4. Sara Perotti scrive:

    Al posto tuo avrei fatto una Taglio Verticale, in modo tale da concentrare davvero l’attenzione sul Pecatore (e non sulla Barca, come capita a me se guardo la Foto) enfatizzando la prospettiva grazie alle linee guida della Rete da Pesca.

Leave a Reply