Maurizio Tieghi – Ferrara – Bianca neve e i sette pali

586 Maurizio Tieghi Biancaneve e i sette pali

Popularity: 1% [?]

Comments (12)

 

  1. franca catellani scrive:

    L’essenziale è invisibile agli occhi – scriveva A. de Saint Exupery nel Piccolo Principe.
    Ecco come una idea si accende in fotografia – la luce la fa da padrona.
    Titolo ironico calzante ma da Maurizio questo è nulla !!

  2. ambra menichini scrive:

    ………….è magica…..molto elegante….ottima la divisione degli spazi ……ineccepibile l tecnica

    ……mi verrebbe da dire “same same but different”……………..:)))

    ……….mi piace molto questo “chiacchiericcio” ornitologico e il tuo occhio attento che lo colglie…….. come “vedere” musica…………

    Ambra

  3. Enrico Maddalena scrive:

    Pulita ed essenziale. C’è tutto e solo ciò che serve al racconto a dimostrare che “meno si dice, più si dice“.
    Andrebbe benissimo per illustrare, in un corso di fotografia, la “Legge della vicinanza” della Gestalt.
    Il bianco dello sfondo e la sfumatura graduale della parte inferiore dei pali la pone in continuità col resto della pagina, quasi a voler significare che è “al di sopra” dei commenti. Una simpatica e piacevole immagine.

  4. Roberto Depratti scrive:

    Mi ricorda alcune ricerche di Stanislao Farri, che ho avuto modo di conoscere da vicino ….l’ultima volta due anni fa ospite d’onore ed Autore c/o il mio Circolo fotografico GFT IL TORRIONE (FIAF 1893).
    Farri ci mostrò alcune sue opere eseguite con assoluta maestrìa in analogico (quindi in camera oscura) ….riuscendo a giocare tra il “Bianco” ed il “Nero”, da cui il titolo della sua mostra. Un guizzo senza passare attraverso le sfumature di grigio.
    Uno scatto ….interessante.

  5. Domenico Brizio scrive:

    Non mi convince l’animale sul secondo palo: in modo naturale quell’animale non sta sui pali! e vedo anche difficoltà per l’animale al primo e sesto palo…
    Forse di scatto non si tratta, ma il suo autore ci svelerà i nomi dei 7 pennuti… e comprenderò.
    Con simpatia.

  6. maurizio tieghi scrive:

    i pennuti (cormorani?) stanno sui pali in quel modo nelle valli, ogni palo un pennuto così mi è capitato di vedere più volte, ogni tanto aprono le ali e poi le richiudono. forse possono sembrare innaturali date le particolari condizioni atmosferiche, trovarsi con un metro di neve! perché in romagna a febbraio è nevicato moltissimo, forse questo non li rendeva felice e stabili. Però il giochino contenuto in questa foto è un’altro, e quindi cosa è veramente fuori posto nel fotogramma? La neve non era ancora quando l’ho scattata, anzi era una bella giornata di sole a metà gennaio, solo una lieve brezza increspava l’acqua di valle, la foto è stata fatta appositamente sovraesposta, poi in post una schiarita alle poche ombre ancora presenti e sembra che i pali ed i cormorani neri come la pece siano in mezzo ad un monto immacolato di neve.

  7. Antonio Perrone scrive:

    essenziale … molto bella… quando il titolo da una marcia in piu :)

  8. Domenico Brizio scrive:

    @Maurizio

    Difficile incontrare i cormorani sui pali conficcati nella neve ma… più difficle trovare un cormorano come quello sul palo secondo da sinistra!
    Un post molto marcato che mi fa andare l’emotività al livello della… neve! rinnovo la simpatia, :-)

  9. Un bek bn senZa mezzi toni, quasi un appunto di viaggio su un notes. Mi ricorda alcuni lavori di Giacomelli per lo stile del bn più che per il contenuto

  10. Loris scrive:

    A mio avviso c’è qualcosa di troppo artificiale in questa fotografia che l’avvicina decisamente alla grafica.

  11. Giuliano Andrea Ravasio scrive:

    l’eleganza fatta da un b&w che si lascia ammirare, complimenti
    Giuliano.

  12. Viera scrive:

    Simpaticissimo titolo,semplice,bella.

Leave a Reply