Giovanni Firmani – Viterbo – Cromatismi urbani

589 Giovanni Firmani Cromatismi urbani

…che da tanta parte dell’ultimo orizzonte…

Popularity: 1% [?]

Comments (7)

 

  1. Enrico Maddalena scrive:

    Sembra l’icona di una app dell’iPhone. L’elemento al centro (spruzzo di schiuma, albero in fiore…) troppo piccolo e troppo bassa la risoluzione per identificarlo, attira l’attenzione e la distoglie dalle tre fasce cromatiche che sono il tema della foto.

  2. per non mandare fuori strada, dato che non esiste un tema ben preciso della foto, se non la mia passione per il blu… la foto è scattata con l’iPad e l’app Ipstamatic (ma chissenefrega ai più, penserei); la parte blu un basso è il cassone di un camion parcheggiato con una diagonale creata da un’ombra. Quello che si intravede a metà tra cielo e camion è la parte alta di una albero, ma così confusa che mi ha fatto venire in mente la nota poesia del Leopardi che spinge a provare a immaginare quello che non si può vedere perché coperto da qualcosa: ciò che una materia nasconde, la fantasia è libera di voler vedere… megapixel permettendo

  3. maurizio tieghi scrive:

    peccato, è un vero peccato ma a tutti comune il fatto di non resistere al desiderio di dovere delle spiegazioni tramite le parole alle proprie foto, toglie il gusto dell’interpretazione, dell’auto convincimento di avere trovato dentro di se l’unica verità. io per questa bell’immagine ero propenso a scommettere cifre folli per una foto fatta dall’oblo-finestrino seconda classe della concordia. mi piace questa ipotesi tutto il resto sono solo parole che nulla hanno a che vedere con la bella fotografia.

  4. Enrico Maddalena scrive:

    “E questa siepe che da tanta parte, dell’ultimo orizzonte il guardo esclude”. Doveva allora essere verde e non blu per dare coerenza alla similitudine poetica. Dai inoltre anche un significato diverso ” Cromatismi urbani”. “Cromatismi” è il più coerente mentre “urbani” non è espresso nell’immagine.
    Il fatto è che una foto dice solo ciò che vi abbiamo saputo metter dentro e gli altri pensieri che pure possiamo aver avuto, ne restano fuori. E non sono sufficienti un titolo o un commento a farlo. Un saluto.

  5. Giuliano Andrea Ravasio scrive:

    Non sono un grande esperto di lettura fotografica, però concordo pienamente con Enrico Maddalena quando dice che il titolo non è coerente con l’immagine. Dico questo perchè nella pur gradevole immagine non trovo nessun elemento che mi porti con la mente ad una urbanicità qualunque essa sia.
    Un saluto Giuliano.

  6. Grazie a Tieghi il suo titolo definitivo sarà Concordia :-)

  7. Domenico Brizio scrive:

    Che strana geometria hanno gli oblo?
    Al di là di ciò. è il batuffolo in centro che mi attira: se urbano pure lui.. l’ultimo getto di una siepe, la punta di una cimetta d’albero, uno sciame scomposto, un’erba infestante? Il soggetto mi sembra ‘pur quello. Necessiterebbe chiarezza, ma posso anche farne a meno.

Leave a Reply