Piero Beghi – Ghedi (BS) – Comacchio

630 Piero Beghi Comacchio

Scatto eseguito alle prime ore del mattino di una giornata invernale nebbiosa.

Popularity: 1% [?]

Comments (4)

 

  1. lucy franco scrive:

    mi sembra una desaturazione parziale, ma se così fosse a mio avvio avresti dovuto desaturare parzialmente in maniera graduale anche l’acqua e la zona vicino al colore.

    io la vedrei benissimo anche in un totale , morbido b/n come quello del resto dell’immagine

    La trovo una bella inquadratura e l’ora vicina all’alba regala sempre una luce bellissima che accentuando i grigi sul fondo, dà una piacevole profondità.

  2. maurizio tieghi scrive:

    ieri sera un critico fotografico relatore ad una conversazione che trattava il tema della fotografia come opera d’arte moderna, intesa come merce da esporre nelle gallerie per trovare possibili acquirenti, ha sentenziato che non possono convivere nello stesso fotogramma o in una sequenza di foto a modo portfolio, sia il bianco e nero che il colore. Una modalità o l’altra via via di scampo. La cosa interessante che nell’arte moderna tutto è concesso anche fare fotografia senza la presenza della fotografia! Dico questo perché non ho preclusioni precostituite, non credo nemmeno che le forbite e documentate parole del relatore improvvisamente mi possano aver fatto cambiare idea, ma questa fotografia anche per le due soluzioni cromatiche non mi prende. Semplicemente perché il luogo lo conosco bene ed è stato un soggetto anche di miei scatti, quindi non posseggo la “distanza” necessaria che mi permette di fare una valutazione oggettiva e non soggettiva della fotografia.

  3. franca catellani scrive:

    avrei preferito pure io- o bianco e nero o tutto a colori pastelli annacquati dalla nebbia come se il paesaggio prendesse vita poco a poco – ma si sa che non bisogna dire ,”"”io avrei fatto “”" perchè la libertà scelta creativa e interpretativa spetta solo all’autore .
    pero’ concordo con Maurizio con il quale ero alla stessa conferenza e quando il relatore ha sottolineato il mescolamento dei colori con b/n ho riflettuto e devo dargli ragione e motivo il perchè : il colore parla con un linguaggio diverso dal b/n e-infatti il mio occhio tende a separare e quindi a trocare una visione separando le zone. Comunque penso di intuire il messaggio dell’autore, la zona colore piano piano sfumata perde il senso e si mescola con una atmosfera di nebbia , che fa sparire sia i contorni che i reali colori ,rimandandoci una atmosfera di sospensione e poetico immaginario

  4. Marco Furio Perini scrive:

    Tanto mi prende la parte in b/n, quanto mi lascia perplesso la zona a colori in primo piano. Tra l’altro credo che il meglio dell’inquadratura stia tutto a sinistra, per l’atmosfera brumosa e malinconica che sa esprimere, dove i punti di forza stanno nella barca, nel ponticello sullo sfondo, nel riflesso della chiesa. Ecco, probabilmente avrei preferito l’inquadratura solo su quella parte dello scorcio, magari escludendo se possibile la zona a terra a destra. Ciao

Leave a Reply