Roberto Casalini – Vicarello (LI) – Triangolazioni

646 Roberto Casalini Triangolazioni

Non voglio influenzare nessuno con commenti, la fotografia in generale può piacere oppure no, da emozioni oppure no.

Popularity: 1% [?]

Comments (2)

 

  1. Enrico Maddalena scrive:

    Questo mi ricorda invece un dipinto futurista. Non mi stupirei di leggervi la firma di Depero ;-)
    Roberto ha saturato parecchio i colori. Composizione studiata con i margini dell’edificio che partono dai due angoli inferiori del quadro con precisione millimetrica e lo spigolo verticale a metà dell’inquadratura. Il blu intenso e cupo del cielo contrasta cromaticamente e tonalmente col giallo e l’arancio del fabbricato.

  2. patrizia scrive:

    Trovo molto interessante la proposta per il principio che sottointende: la realtà non è mai quello che sembra.
    Questa immagine è la dimostrazione di quanto è ingannevole l’occhio nella lettura della prospettiva. Questo edificio con forma di parallepipedo, ripreso dal basso , con lo spigolo precisamente posto al centro del punto di vista, coincide di fatto con la proiezione ortogonale di una piramide .E , malgrado quest’ultimo modo di rappresentare la realtà sia il più lontano da cio’ che l’occhio vede, è più facile dire che quel che vediamo è una piramide, piuttosto che dire che è un parallelepipedo.
    La realtà non è mai quel che sembra,non c’è dubbio. quelle finestre ce lo ricordano.
    Aiuta in questa lettura la nettezza dei contorni che richiamano in memoria la precisione necessaria alla geometria euclidea e la scelta di saturare i colori con quegli arancioni che richiamano in qualche modo, nel profondo dei nostri vissuti, gli aranci delle sabbie del Cairo.

Leave a Reply