Fiorenzo Rondi – Bergamo – Sogno

650 Fiorenzo Rondi Sogno

IR con filtro R72. Fotocamera non modificata.

Popularity: 1% [?]

Comments (2)

 

  1. Enrico Maddalena scrive:

    L’IR può colpire a prima vista per il risalto che dà al cielo ed alla vegetazione; resta fondamentale tuttavia la composizione, come per qualunque normale fotografia. Qualcosa da dire sulla composizione allora. Avrei eliminato l’albero chiaro tagiato dal margine sinistro del quadro, perché attira lo sguardo e rompe l’equilibrio dell’insieme. Equilibrio che vedrei meglio giocato sul gruppo di alberi sullo sfondo e sul ceppo vicino. Mi sarei avvicinato al ceppo (o roccia, non si capisce bene cosa sia) per ingrandirlo e renderlo un punto focale dell’immagine dove lo sguardo può soffermarsi prima di spaziare verso il poggio.

  2. Dario Mariantoni scrive:

    Pur non essendo io propenso alle riprese dal basso verso l’alto in generale, tuttavia questa foto ad IR , complice il titolo, mi fa venire subito alla mente L’Infinito leopardiano: se non ci fosse stato quel colle chissà se Leopardi avrebbe scritto mai il famoso idillio…è il cielo a mio avviso che mi da l’idea di andare oltre la visione circoscritta verso quello spazio-tempo indefinito ed interminato .
    Una maggiore cura nella composizione in primo piano,v. Enrico, avrebbe reso di più.

Leave a Reply