Alfredo Anfossi – San Giorgio del Sannio (BN) – Figli di un calcio minore

Street foto in corigliano calabro (cs) in occasione del medesimo fotofestival 2012

Popularity: 1% [?]

Comments (7)

 

  1. ambra menichini scrive:

    ……sei dentro la scena…….palpabile è la tensione……….l’impegno………….deliziosa in questo colore tenuo che racconta leggero

    io la trovo ottima

  2. Una scena molto caratteristica ripresa come se fosse una partita vera. Non meno vera la tensione degli attori. Anzi, in tempi di calcio-farsa, è sicuramente più vera. Intessante anche il contesto rurale che fa sembrare lo scatto retrodatato, come avviene spesso in molti borghi della nostra Italia

  3. Marco Furio Perini scrive:

    Mi piace molto sia nel taglio che nell’attimo catturato. Non capisco però l’alternanza di zone colorate ad altre che sembrerebbero in b/n (non penso che quel muro fosse così nella realtà… o mi sbaglio?) Ciao

  4. patrizia scrive:

    Benchè i bambini siano colti nel momento di massima espressione dell’azione e che la posizione di scatto sia tale da ben staccare le figure dallo sfondo, cio’ che penalizza, a mio avviso, è la mancanza del protagonista: il pallone.
    Il pallone è completamente illeggibile.
    peccato.
    io quasi quasi suggerire di mettercelo digitalmente.

    (sento in lontananza il tuono di disapprovazione dei puristi dello scatto).

  5. Dario Mariantoni scrive:

    In un ambiente immobile ed asettico, quasi spettrale, senza alcuno spettatore, è la passione dei due ragazzi ad illuminare e movimentare la scena.

  6. valentini antonino scrive:

    Ma il pallone era immaginario? Secosì fosse l’immagine acquisterebbe tutt’altro significato. In ogni caso mi piace è un’immagine dell’Italia vera.

  7. Roberto Lepore scrive:

    Per me è un grande scatto che coglie un bellissimo momento, vero e spensierato. La palla si vede, anche se in modo impercettibile, ma quello che mi prende maggiormente è vedere la scenografia che c’è intorno ai protagonisti: un campo da finale dei mondiali, dove loro sono gli indiscussi protagonisti.

Leave a Reply